Usare le Rich Internet Application nella prevendita

L’acronimo RIA – Rich Internet Applications, è entrato nel glossario ICT da qualche anno oramai.

Il passaggio tra la concezione di un sito web appartenente alla generazione 1.0 ad un sito 2.0 transita, di fatto, dagli strumenti resi disponibili da Microsoft (Silverlight), Adobe (Flex, Air), strumenti open (JSF, Openlaszlo e nuovamente Flex ed Air), solo per citare i più noti.

Data la semplicità offerta nel prototipare una soluzione con queste tecnologie, perchè non adottarne l’impiego anche ai fini delle attività di pre-sales?

Una immagine vale più di mille parole.

Presentare un report di servizio basato su SLA, la penetrazione di mercato di una azienda, una SWOT analisys, che possano avere nella dinamicità e nella forma, oltre che nella sostanza, dei contenuti “appealing” è un modo per promuovere concetti cambiando il paradigma di fondo: dove “sta scritto” che le presentazioni si fanno solo con powerpoint?

Riferimenti:

  • JavaServerFaces
  • OpenLaszlo
  • Tour de Flex
  • Silverlight
  • Annunci

    Tag: , , , , , , ,

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...


    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: