Posts Tagged ‘integrazione’

Aggregazione vs Integrazione

novembre 19, 2012

System Aggregator vs System Integrator

Voglio utilizzare il termine “aggregazione” in relazione al termine “integrazione”, per mettere in evidenza un fenomeno che riguarda le ricette in uso nella cucina ICT contemporanea, diciamo, a partire dalla diffusione dei webservices.

Mentre integrare due o più sistemi richiede procedure di conversione dati e formati, automazioni complesse e soggette a lunghi cicli di test, l’integrazione dei servizi web assume un’altra veste: il corretto utilizzo delle interfacce esposte dai singoli sistemi applicativi, che descrivono la natura ed il modo di fruizione di un servizio, ospitato generalmente nella nuvola.

Con il termine aggregazione intendo l’utilizzo di risorse e/o servizi già disponibili in altro luogo, per accedere ai quali le regole sono note e predefinite; ad esempio, quando un servizio web ci consente di effettuare una pre-registrazione ereditando alcuni dati dagli account dei social networks che utilizziamo, Facebook, Twitter e G+, una sorta di “single sign on” del mondo “social”, ovviamente previa richiesta di autorizzazione e mettendo bene in chiaro il perimetro di utilizzo di tali informazioni.

L’aggregazione dei servizi è un fenomeno estremamente comune ed aperto a tutti i modelli produttivi:

  • possiamo sovrapporre nuovi oggetti agli audiovisivi (realtà aumentata) raccolti e presentati su più livelli, trasparenti all’utilizzatore;
  • giocando sui cromatismi di un video e con rendering in tempo reale, o quasi, possiamo inseguire un soggetto illuminandolo (Sky calcio e la piattaforma software Vizrt insegnano),
  • interpretare una forma d’onda e riconoscere “al volo” un brano musicale (Shazam),
  • creare una storia raccogliendo immagini, suoni, “tweets”, documenti e tanto altro, già disponibili nel web e rintracciabili, relativi al tema che stiamo scrivendo (Storify).

In questo scenario, il termine “System Integrator” sà di antico e richiede competenze nuove. Certo, ci sarà sempre il CRM di Tizio che deve parlare (informaticamente) con l’Amministrazione Finanza e Controllo di Caio e l’MPR di Sempronio. Continuerà a farlo tramite EDI, ETL, trasferimento di flat file con tracciati record concordati, eccetera eccetera, e tante ore uomo. Qualcuno avrà anche un Enterprise Service Bus sottostante, ma l’aggregazione dei servizi disponibili in rete ha un altro scopo.

La correlazione delle informazioni di acquisto di un prodotto o di un servizio, il bacino di raccolta di un sistema di business intelligence, con il “mood” relativo all’azienda, al prodotto, al servizio, diventa fondamentale per avere una visione più corretta del “perchè” un prodotto tira su un determinato mercato oppure no. Se scelgo di esportare un prodotto in Cina e targettare i teenager di quel mercato, dovrò anche pormi la domanda: quale social media e quali servizi devo aggregare ai miei sistemi informativi, sia per “ascoltare” che per offrire il miglior supporto al prodotto che lancio?

G.B.  2013